L’informatica entrerà nel patrimonio culturale degli insegnanti!

Trasformazione digitale e crisi di competenze

La conseguenza più evidente è la grave carenza di competenze digitali, che non va intesa come un problema episodico, come un buco da colmare occasionalmente con palate di formazione, ma come un effetto inevitabile della crescente velocità di trasformazione, che richiede soluzioni strutturali adeguate.

Ma bisognerebbe lavorare sull’offerta nella scuola dell’obbligo per creare la base di conoscenza necessaria a stimolare la domanda consapevole dopo l’obbligo scolare.

L’Informatica

Negli ultimi 50 anni l’informatica ha avuto un impatto senza precedenti sulla società, ma i programmi scolastici non ne hanno ancora preso atto.

Metodologie e tecnologie della didattica digitale

L’applicazione alla didattica di metodologie e tecnologie innovative, è cosa completamente diversa dall’insegnamento della disciplina su cui tali innovazioni si basano. Si tratta solo di un aspetto, per quanto importante, della trasformazione digitale in atto, che investe la Scuola come ogni altro settore.

Il coding

E’ così che il coding, entrando nella scuola, ha svelato il valore trasversale e metodologico dell’Informatica, trasformando le campagne di sensibilizzazione in campagne di alfabetizzazione inserite tra le azioni delle agende digitali nazionali ed europee.

La formazione degli insegnanti

Art. 1-ter della Legge n.159 del 20 dicembre 2019 (conversione del DL n.126 del 29 ottobre 2019):

«Nell’ambito delle metodologie e tecnologie didattiche di cui all’articolo 5, commi 1, lettera b), e 2, lettera b), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59, nonché nei corsi di laurea in scienze della formazione primaria, ovvero nell’ambito del periodo di formazione e di prova del personale docente, sono acquisite le competenze relative alle metodologie e tecnologie della didattica digitale e della programmazione informatica (coding)

Il Decreto Interministeriale n. 1216 del 28/10/2021

Art. 1.1. Il presente decreto individua i settori scientifico-disciplinari all’interno dei quali sono acquisiti i crediti formativi universitari e accademici relativi alle competenze in materia di “didattica digitale e programmazione informatica” (coding) in attuazione del decreto-legge 29 ottobre 2019 n. 126, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 dicembre 2019, n. 159, in premessa citato.

Art. 2.1.a) Nell’allegato A, alla lettera d), sono inseriti, in fine, i seguenti obiettivi formativi dei settori scientifico-disciplinari individuati alla lett. b):

“• Metodologie e tecnologie per la didattica digitale;

• Elementi di base della programmazione informatica.”;

Art. 2.1.b) Nell’allegato B, nell’ambito delle “Metodologie e tecnologie didattiche generali”:

1) dopo il punto concernente “Le metodologie della ricerca educativa empirica, quantitativa e qualitativa, a sostegno del miglioramento della qualità dei processi educativi formali.”, sono inseriti i seguenti punti:

“• Metodologie e tecnologie per la didattica digitale.

• Elementi di base della programmazione informatica.

• Elementi di informatica di base.”;

2) dopo i settori scientifico-disciplinari: “M-PED/03, 04” sono aggiunti i seguenti settori scientifico-disciplinari: “INF/01 e ING-INF/05”.

Art. 3.1. Con successivo regolamento ministeriale, i settori scientifico-disciplinari individuati per le competenze della didattica digitale e della programmazione informatica (coding), saranno inseriti nella tabella relativa al Corso di laurea magistrale in Scienze della formazione primaria (LM -85 bis), di cui al d.m. n. 249/2010.

Cosa sono SSD, CFU/CFA e Classi di Laurea

Perché il Decreto è una buona notizia

Per tutte queste ragioni il Decreto Interministeriale 1216 del 28/10/2021 rappresenta il passo più significativo che l’Italia ha compiuto fino ad oggi per affrontare in modo strutturale il problema delle competenze digitali.

--

--

Full professor of Computer Systems at Uniurb, co-founder and CEO of DIGIT srl, Coordinator of Europe Code Week, Board Member of the Digital Skills and Jobs C.

Love podcasts or audiobooks? Learn on the go with our new app.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store